Come Rilassarsi: Una Tecnica di Rilassamento Scientifica per Ridurre lo Stress

Un nuovo giorno ha finalmente inizio. Scendi dal letto con un paio di occhiaie da far invidia a un panda, infili le ciabatte e ti guardi allo specchio con un sopracciglio inarcato, consapevole di non essere proprio pronto per uscire di casa e affrontare la giornata che ti si prospetta davanti.

Indossi, quindi, le prime cose che vedi nell’armadio e ti dai una sistemata. Una colazione veloce e sei già diretto verso il percorso che ti porterà dritto al tuo ufficio spento e grigiastro.

Torni a casa la sera e sei… ridotto come uno straccio. Mal di schiena e dolori al capo sono ormai i tuoi migliori amici e, giorno dopo giorno, sei sempre più stanco e demotivato.

Devi ridurre lo stress. Sì, ma come rilassarsi se ti manca il tempo?

Puoi cominciare a gioire, perché la scienza ha trovato un metodo piuttosto interessante che ti permette di assaporare lunghi istanti di puro torpore anche solo con pochi minuti di esercizio. Ecco di che cosa si tratta!

Come Rilassarsi con la Tecnica del Rilassamento Progressivo Muscolare

esercizi-di-rilassamentoIl rilassamento muscolare progressivo non è altro che un metodo atto a coinvolgere tutti i muscoli del corpo i quali vengono sottoposti a tensione e poi al rilassamento in maniera graduale e progressiva. Viene tipicamente utilizzato per ridurre e sopire lo stress ed è associato all’aumento della consapevolezza della sensazione di tensione la quale aiuta a identificare e, di conseguenza, trattare con gli effetti fisici dello stress quotidiano.

Non si tratta di un’affermazione campata per aria, come puoi pensare, ma molti studi scientifici, di cui parleremo in seguito, con le loro ricerche e approfondimenti, hanno reso noto quanto, in effetti, la pratica regolare di questa particolare tecnica sia in grado di dare una forte mano a mantenere la pressione sotto controllo. E non solo quella. È, infatti, affermato che il rilassamento muscolare progressivo sia capace di giocare un ruolo fondamentale contro i problemi di salute legati allo stress, come l’insonnia e l’ansia.

Ma come si comincia? Ho bisogno di uno specialista per praticare?

La risposta a queste due domande è negativa. Puoi eseguire i tuoi esercizi di rilassamento tranquillamente a casa tua.

Nel momento in cui chiudi la porta di casa alle tue spalle e ti lasci dietro tutte le ansie, le preoccupazioni, le tensioni, le pressioni e il nervosismo di una giornata di lavoro, tutto ciò di cui hai bisogno è prenderti cura di te stesso, sciogliere tutti i nervi e rilassarti a dovere.

Ti serve, quindi, uno spazio tranquillo e privo di distrazioni. L’ideale è sistemarti in una stanza poco illuminata, meglio se senza televisione. Allontanati dallo smartphone e arricchisci l’ambiente con candele profumate che ti riportino alla pace interiore. Queste ti aiuteranno a distenderti e mettere il tuo cervello in ottica rilassamento.

Dopodiché, portati in una posizione comoda, seduto o sdraiato che sia e comincia la tua esercitazione.

Per iniziare e imparare come rilassarsi, stringi i muscoli del volto per circa cinque secondi. Chiudi forte gli occhi, aggrotta la fronte e serra la mascella come se stessi stringendo i denti per il dolore. Poi, con lentezza, rilassa il viso e accompagna il rilascio dei muscoli con la respirazione profonda.

Ora prosegui per tutto il resto del corpo. Mani, braccia, spalle, schiena, stomaco, glutei, cosce e caviglia, nessuno deve rimanerne escluso, ma fa attenzione a prendere un gruppo di muscoli per volta.

Non contrarli tutti insieme, ma fai tutto in maniera graduale e tranquilla. Non ti corre dietro nessuno, prenditi tutto il tempo che desideri e di cui necessiti. Ricorda che tutto ciò serve a rilassarti e a farti sentire bene, per questo motivo avere fretta è molto sconsigliato nonché deleterio.

Se proprio non riesci a mettere a tacere la parte del cervello sempre in allerta, spegni del tutto il telefono e chiuditi in una stanza in completo silenzio. Non farti distrarti da niente e da nessuno, soprattutto da te stesso.

Infine, se al termine della sessione avverti ancora i muscoli tesi, ripeti il procedimento almeno altre volte in più. Tranquillo, non succede nulla. In particolare per le prime volte è normale non vedere miglioramenti alla prima, basta avere un po’ di costanza, forza di volontà e tanta voglia di rilassarsi.

Le Proprietà Benefiche del Rilassamento Muscolare Progressivo sullo Stress

Come accennato in precedenza, diversi studi scientifici sono riusciti nell’intento di dimostrare come il rilassamento muscolare progressivo possa contribuire a diminuire lo stress.

Una ricerca effettuata nel 2000 messa in atto e pubblicata dal Journal of Behavioral Medicine, per esempio, ha definito come i partecipanti all’esperimento che hanno eseguito gli esercizi del rilassamento muscolare abbiano goduto di una maggiore sensazione di relax e di pace interiore, a contrario di quelli che sono stati destinati alla musicoterapia e al gruppo di ascolto.

Tutto ciò ha come valido fondamento scientifico l’abbassamento dei valori del cortisolo nel sangue. Ti ricordi che cosa è? Se hai letto i nostri precedenti articoli, avrai di certo imparato a conoscere questa parola, ormai entrata di diritto nel nostro vocabolario comune.

Se ti sei perso le ricerche e gli studi pubblicati in precedenza, ti dico che il cortisolo non è altro che un ormone rilasciato dal nostro organismo in risposta allo stress da lavoro e della quotidianità. I ricercatori fondano i loro esperimenti basandosi principalmente sul suo livello per comprendere quanto a fondo le loro tecniche siano efficaci oppure non lo sono affatto.

Un altro studio effettuato nel 2003 e pubblicato sulla rivista Psychooncology ha anche rivelato come rilassarsi con la progressione muscolare abbia influito nel migliorare la qualità della vita di un gruppo di pazienti affetti da cancro al colon.

Il Rilassamento Muscolare Progressivo e la Tua Salute Fisica

metodi-di-rilassamentoPoco fa ti abbiamo indicato come questa affermata tecnica risulti molto efficace nel trattare e combattere lo stress dovuto alle conseguenze di uno stile di vita caotico e frenetico. È anche bene notare, però, come questi esercizi di rilassamento contribuiscano di molto anche al miglioramento della salute fisica generica.

Un’altra ricerca pubblicata sul Journal of Medicine Alternative and Complementary nel 2006, per esempio, ha rivelato come, invece, il rilassamento muscolare progressivo non solo migliori il benessere psichico nella quotidianità, ma migliora notevolmente anche la pressione arteriosa in persone alle prese con problemi al cuore.

Gli studiosi, però, nelle loro ricerche dichiarano anche di non considerarlo come sostituito della medicina per la cura delle malattie e di qualsiasi altro problema di salute. Questo perché evitare un trattamento medico o ritardarlo potrebbe provocarti gravi conseguenze.

Tieni bene a mente che i metodi di rilassamento come questo sono particolarmente indicati per ridurre lo stress in tutte le sue forme. Il fatto che facciano bene anche al tuo organismo non significa che abbiano la stessa funzione di un farmaco o di una specifica terapia.

6 Benefici delle Tecniche di Rilassamento

Come ben saprai, molti sostengono che lo stress è forse la più grossa fonte di preoccupazione che incide sulla tua salute, fisica e mentale. È, infatti, stato collegato a forti condizioni poco piacevoli, dai problemi al cuore sino ad arrivare alla temuta demenza.

Uno studio pubblicato su Stroke il 26 gennaio 2011 ha esaminato il ruolo dello stress durante la crisi economica e ha scoperto che più le persone sono stressate e più possibilità hanno di incontrare l’epilessia.

Ora, puoi ancora correre frenetico a battere le tue dita sulla tastiera di un computer portatile per rispettare le scadenze di lavoro in giornata o schizzare da un amico per lenire un litigio che ti ha ferito, ma… non voglio essere rude quanto realistico, la vita va avanti e tu te la stai facendo sfuggire dalle mani.

Quando hai la possibilità di farlo, stacca la spina per qualche istante. Esci fuori e fai una lunga e rigenerante passeggiata, siediti vicino alla finestra e goditi un buon libro, fai attività fisica, medita, insomma fai qualsiasi cosa che ti faccia piacere fare, ma non rimanere incollato nella mentalità lavorativa perché questo può condurti allo stress da lavoro e questo no, non è per nulla gradevole.

Inoltre, la scienza ha indicato che il rilassamento mentale porta con sé degli ottimi effetti benefici per la tua salute generica. Ti va di scoprirli insieme? Sì? Bene, perché sono elencati proprio qui di seguito!

Tecniche di Rilassamento: Ecco Perché Fanno Bene

1. Meno Problemi di Cuore

rilassamento mentaleLo hai già letto parecchie volte, ma secondo me vale la pena ripeterlo: lo stress può seriamente aumentare la tua pressione sanguigna, può provocare attacchi cardiaci ed essere correlato ad altri problemi relativi al cuore.

Tuttavia, i ricercatori non risultano essere del tutto sicuri del motivo della correlazione tra lo stress e il cuore, però uno studio prodotto da Kathi Heffner, assistente al professorato di Psichiatria presso il Medical Center dell’Università di Rochester, ha dimostrato come improvvisi sbalzi di stress possono innescare una scarica di adrenalina tale da provocare un’insufficienza cardiaca o, persino, un infarto. Questa viene definita comunemente sindrome da cuore spezzato, ne hai mai sentito parlare?

2. Meno Rischio di Prendersi un Raffreddore

Lo stress cronico che dura più di un mese e meno di sei mesi può raddoppiare il rischio di incontrare il raffreddore. Lo dice una ricerca americana datata aprile 2012 e pubblicata su ScienceDaily la quale afferma che lo stress è in grado di ostacolare le capacità del sistema immunitario di combattere le infiammazioni, rendendo il corpo vulnerabile e sensibile a esse.

3. Le Tecniche di Rilassamento Possono Farti Perdere Peso

Ogni tanto te lo concedi anche tu, come tutti. Parliamo di cibo, quell’insieme di consistenza e sapori che ci fanno sciogliere le papille gustative in un’esplosione estasiante di gusti.

Ecco, quando sei stressato e nervoso tendi a mangiare di più, ma questo non c’era bisogno che te lo dicessi io. È assodato e lo vedi nella vita di tutti i giorni: torni a casa dal lavoro e la prima cosa che fai, dopo aver salutato con affetto o con un brontolio la tua famiglia e il tuo cane, è dirigerti verso il frigorifero, aprirlo e ingerire la prima cosa che assomigli a del cioccolato o a una fetta di torta dall’aspetto molto zuccheroso e invitante.

Un articolo a opera di Dennis Thompson Jr. pubblicato su Everyday HEALTH l’8 aprile 2009 afferma che il cortisolo aumenta l’appetito e favorisce in particolare l’aumento del desiderio di cibo spazzatura.

Un consiglio? Evita di filare dritto in cucina, ma attieniti alle tecniche di rilassamento che conosci e ti fanno sentire meglio. In questo modo sarai più sollevato, soddisfatto e persino grato di non ritrovarti a fine mese con qualche chilo di troppo.

4. Minore Aggressività del Cancro al Seno

Se, purtroppo, molti studi relativi allo sviluppo del cancro risultano ancora inconcludenti, viene invece affermato che il rilassamento mentale ritardi la progressione della malattia e ne possa anche accelerare il recupero nonché la guarigione.

Certo, si tratta del tipo di tumore con più possibilità di essere curato, ma è un ottimo punto di partenza per chi, purtroppo, deve lottare continuamente per vedere un nuovo giorno.

Ce lo dice uno studio americano che ha dichiarato quanto un elevato stato di stress possa raddoppiare il rischio per una donna di sviluppare il cancro al seno.

5. Rilassarsi Aumenta il tuo Grado di Memoria

correlazione tra stress e problemi di memoriaLo dimostra uno studio pubblicato su ScienceDaily il 07 marzo 2012 che afferma come lo stress cronico compromette la corteccia prefrontale, la zona del cervello coinvolta nel pensiero astratto, nell’analisi cognitiva e atta a rilevare il comportamento appropriato da attuare in una determinata situazione.

È, quindi, assodato che le tecniche di rilassamento contribuiscano a mantenere allenata ed efficiente la memoria nell’essere umano.

6. Meno Depressione e più Positività

Lo stress è in grado di uccidere le cellule celebrali e impedirne la nuova nascita all’interno dell’ippocampo che è una parte del cervello coinvolta nella sana risposta allo stress.

Lo dice uno studio californiano del 2005 il quale rende nota la stretta relazione tra lo stress e la capacità della persona di affrontare i problemi della vita.

È, quindi, logico presupporre che le tecniche di rilassamento possano contribuire e di molto a fermare il principio di depressione e influiscano parecchio sul pensiero positivo.

Il consiglio? Prima di abbandonarti alla negatività, rilassati e getta via tutto lo stress. Domani è un nuovo giorno e sarai in grado di affrontarlo al meglio delle tue potenzialità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *