Meditare Fa Bene al Corpo e al Cervello: lo Dice la Scienza

La meditazione fa sempre più parte della nostra vita quotidiana. Sono sempre più le persone, infatti, che ogni giorno decidono di dedicare almeno un’ora del proprio tempo per la cura del proprio io interiore.

Ma meditare fa bene sul serio?

Per quanto tu stesso possa dare una risposta certamente affermativa, vogliamo scavare più in profondità e chiedere direttamente agli esperti del settore che cosa ne pensano.

Ecco che cosa abbiamo scoperto.

Meditare Fa Bene: I Benefici per il Fisico

Miglioramento del Sistema Immunitario

meditare-fa-bene-al-fisicoDurante gli anni sono molteplici le ricerche che si sono intraprese per studiare le possibili correlazioni tra la meditazione e il benessere emotivo. Gli sforzi e le menti degli scienziati si sono quasi tutti incentrati sull’emotività e sull’aumento della positività nelle persone che riescono, durante le loro giornate, a ritagliarsi un po’ di tempo per loro stessi da dedicare alla meditazione.

Pochi, invece, tendono a concentrarsi sui benefici che questi esercizi di rilassamento hanno sulla fisionomia e sull’organismo. Infatti, questo campo risulta stranamente poco esplorato, ancora misterioso e ricco di domande a cui non si riesce a dare alcuna risposta.

Ci prova uno studio scientifico pubblicato nel luglio 2003 sull’American Psychosomatic Society. In questa ricerca si è cercato di comprendere come la meditazione potesse essere messa in relazione al numero di probabilità di ammalarsi di influenza.

I ricercatori hanno diviso in due gruppi i partecipanti: il primo è stato coinvolto in sessioni di meditazione durato 8 settimane, il secondo, invece, è stato semplicemente tenuto sotto osservazione clinica. Al termine del periodo, a tutti i soggetti è stato somministrato un vaccino anti-influenzale.

I risultati degli esami a cui tutti sono stati sottoposti nel tempo successivo hanno dimostrato come i partecipanti del gruppo di meditazione abbiano sviluppato un aumento significativo degli anticorpi atti a combattere l’influenza, rispetto a coloro che sono stati tenuti fuori dagli esercizi.

Ciò afferma in maniera chiara e lucida che anche un breve programma di meditazione produce un effetto positivo sul sistema immunitario, sottolineando così un’ulteriore necessità di eseguire maggiori approfondimenti e ricerche in questo complicato e ancora poco conosciuto settore.

Riduzione della Sensazione del Dolore

Il dolore è forse la sensazione, fisica e psichica, più spiacevole e sgradevole che un essere umano possa provare. Non ci piace per nulla e, quando siamo costretti a sentirlo, cerchiamo di rifugiarci in uno stato mentale che ci protegga e ci faccia sentire felici e al sicuro.

Ce lo dicevano le nostre mamme quando, ansiose e un po’ timorose, ci portavano a fare le vaccinazioni necessarie. Pensa a qualcosa di bello, non guardare, andrà tutto bene. Sono tutte frasi che abbiamo imparato a fare nostre, giorno dopo giorno, parole che ci insegnano come superare il dolore, da qualunque parte provenga.

Ora, se ci pensi bene, tutto comincia dalla tua testa. Se tieni concentrata la tua mente in una determinata situazione, avverti di meno la sensazione del dolore. So che lo hai notato anche tu e usi spesso questa tecnica per aiutarti a reagire meglio.

La scienza ci spiega perché questo accade. Grazie a numerose ricerche in merito, tra cui questo interessantissimo studio pubblicato a ottobre 2011, sappiamo che l’esperienza soggettiva scatenata dal cervello è costituita da più interazioni che coinvolgono i processi sensoriali, cognitivi e affettivi della corteccia cerebrale.

La meditazione è nata esattamente per influenzare questi particolari processi, donando una rappresentazione non valutativa degli eventi sensoriali. Nell’insieme, quindi, rilassarsi meditando innesca i meccanismi celebrali che alterano la sensazione del dolore, migliorando di conseguenza la sopportazione dello stesso.

Diminuzione delle Infiammazioni a Livello Cellulare

Hai mai sentito parlare di eritemi da stress? Si tratta di vere e proprie irritazioni e infiammazioni della pelle che appaiono durante un periodo intriso di sensazioni stressanti. Può capitare prima di un esame o alla vigilia di una presentazione di un progetto importante, sono invalidanti e parecchio imbarazzanti per te che hai messo tutto te stesso nel fare una splendida figura in questa determinata situazione.

Ma se esiste una relazione tra lo stress e gli eritemi, perché non può essere vero anche il contrario? Può la meditazione dedita al relax provocare una riduzione dello stato di infiammazione?

La risposta, a quanto sembra, è affermativa e ce lo fa sapere uno studio prodotto dall’Università del Winsonsin e pubblicato da Elsevier Inc. il 22 ottobre 2012 il quale suggerisce come la meditazione sia di beneficio nel combattere malattie infiammatorie croniche e psicosomatiche.

La Meditazione e i Benefici per la Mente

Aumento della Materia Grigia

meditare-fa-bene-alla-menteCome ti abbiamo accennato in precedenza, gli studi e le ricerche nell’ambito della meditazione non sono del tutto coerenti tra di loro perché molteplici sono ancora le variabili da analizzare e da tenere in considerazione per capire quanto in realtà meditare fa bene.

Ora, che non faccia male e porti esclusivamente vantaggi è un dato certo e certificato. Ciò che gli scienziati stanno, invece, cercando di fare è capire a fondo dove questi esercizi di rilassamento vadano esattamente a colpire.

Nella prima parte di questo articolo ti ho fatto notare come questa disciplina sia in grado di modificare l’attività cerebrale. Ce ne dà conferma anche una ricerca datata aprile 2009 e pubblicata su Neurolmage la quale è riuscita a dimostrare come chi medita subisca un significativo aumento di volume dell’ippocampo destro, implicato nelle emozioni e nelle intuizioni.

Ciò, di conseguenza, porta a prendere una strada fatta di pensieri positivi e di stabilità emotiva, nonché di atteggiamenti consapevoli e fiduciosi.

Meditare Fa Bene e Incrementa la Positività

Questo passaggio è strettamente correlato al precedente e vuole approfondire come meditare incrementi le emozioni e le sensazioni positive addentrate nel cervello umano.

Uno studio pubblicato sul Psychosomatic Medicine nel luglio 2003 ha voluto concentrarsi sul comprendere come la disciplina rilassante possa influire sulle zone del cervello atte alla costruzione di pensieri positivi. Il risultato è stato a dir poco affascinante e ha dimostrato quanto la meditazione sia strettamente correlata al relax e, di conseguenza, a una vita serena e felice.

Miglioramento dei Livelli di Attenzione

Le ricerche precedenti mostrano come gli esperimenti effettuati suggeriscano cambiamenti duraturi nel tempo nell’attività cerebrale dopo sessioni meditative. In questo caso, invece, vogliamo focalizzarci sulla parte del cervello che indica l’attenzione e la soglia di concentrazione.

Uno studio datato novembre 2005 pubblicato su Neuroreport è riuscito nell’intento e ha dimostrato quanto affermato sopra, fornendo dati specifici sui movimenti dell’area neuronale adibita alla sensazione di attenzione i quali subiscono un aumento negli istanti successivi alla meditazione.

In conclusione possiamo dire che meditare fa bene? La scienza ha detto sì, tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *