Meditazione Trascendentale: Cos’è?

Parliamo di una tecnica di meditazione che sta spopolando tra le più grandi star internazionali. E a ben ragione. La meditazione trascendentale, infatti, è molto semplice da praticare ed è considerata uno dei modi più naturali di portare la mente in uno stato di calma e riposo.

Si tratta di una tecnica che si pone l’obiettivo di evitare pensieri distratti e promuove uno stato di consapevolezza rilassata. Fondata in India, arriva negli Stati Uniti nel 1960 e in Europa più di recente.

I migliori effetti si vedranno praticando per venti minuti due volte al giorno ma approfondiremo la pratica nei paragrafi successivi.

Mantra Sì o No?

La meditazione trascendentale non è incentrata sul mantra. Il suo punto focale è orientato verso la trascendenza, ma questa comporta l’utilizzo di un mantra. Lo spiega meglio il maestro indiano Mahesh Maharishi Yogi che ha portato questa particolare tecnica nel mondo. Yogi afferma che il mantra è uno specifico pensiero o un suono che viene dato per scandagliare la fonte del pensiero e permettere alla coscienza di raggiungere la zona trascendente dell’essere.

Meditazione Trascendentale e Altre Tecniche di Meditazione: Qual è la Differenza?

meditazione trascendentale
La meditazione trascendentale si pone l’obiettivo di portare la mente in uno stato di calma e saggezza.

La meditazione fa parte di quelle pratiche per lo svago e il rilassamento. Così come lo sport e la lettura sono delle passioni che producono determinati effetti benefici su corpo e mente, la meditazione si concentra su determinati obiettivi e passaggi per raggiungere uno specifico stato mentale. E secondo la comunità scientifica, la meditazione trascendentale è unica per molti sensi.

In primis, attiva il cervello e lo fa funzionare come unità olistica. Questa particolare condizione è una caratteristica comune nelle persone che riferiscono di una performance di altissimo livello nel mondo del lavoro, nell’arte e nello sport. Un’altra caratteristica peculiare della tecnica trascendentale è che non vi è alcuna differenza tra le onde cerebrali di esperti e principianti. Infatti, gli effetti positivi della meditazione trascendentale sono evidenti già dalla prima sessione.

Durante la pratica, il soggetto si trova in una posizione comoda, con gli occhi chiusi e ripete un mantra in silenzio. Ricordiamo che un mantra è un suono privo di senso della tradizione vedica che viene assegnato al praticante da un istruttore certificato. Mentre si medita, il processo di pensiero ordinario viene ‘trasceso’, sostituito da uno stato di pura coscienza. In questo stato, il meditante raggiunge la quiete perfetta, il riposo, la stabilità, l’ordine e una completa assenza di confini mentali.

Inoltre, alcuni studi di importanza rilevanza scientifica hanno scoperto che una regolare pratica di meditazione trascendentale può ridurre il dolore cronico, l’ansia, la pressione alta e il colesterolo. Ma sono necessari ulteriori studi per poter affermare con assoluta certezza i benefici per il corpo. Alcuni ricercatori, infatti, affermano che la meditazione non è efficace come l’educazione alla salute per affrontare i problemi fisici più comuni. Ma sono concordi nel dire che la meditazione trascendentale è sicura e può sicuramente migliorare la qualità della vita.

Ciò che è certo è che la meditazione non deve essere utilizzata come unico trattamento per qualsiasi condizione di salute o in sostituzione di cure mediche convenzionali. È importante sapere che si tratta sì di un aiuto e di un supporto alle stesse, ma non solo, la meditazione trascendente è molto utile nel quotidiano per contrastare lo stress della vita di ogni giorno.

I Benefici per la Mente della Meditazione Trascendentale

meditazione trascendentale beneficiLa meditazione sta cominciando a essere considerata come parte di uno stile di vita sano e felice. Anche la medicina tradizionale è d’accordo nell’affermare che si tratta di un ottimo supporto contro lo stress e risulta essere un modo per connettersi con il proprio io interiore, con l’obiettivo di entrare in simbiosi con la propria mente e trovare la pace.

La meditazione trascendentale è una delle forme che sta spopolando in questo periodo. Questo perché permette di sentirsi meno stressati, più focalizzati sul momento presente e più in sintonia con il corpo e la mente.

C’è anche da considerare che sulla meditazione trascendentale in particolare sono stati condotti più di 350 studi scientifici i cui risultati sono molto promettenti. Qui di seguito vi elenchiamo i 6 maggiori effetti benefici per la mente che coinvolge anche il corpo, tutti scientificamente dimostrati.

Supporta l’Attività Fisica

La meditazione trascendentale aumenta l’energia e migliora la messa la fuoco, aiutando a dormire meglio durante la notte. Ma non solo, migliora la tolleranza al dolore. Lo dice uno studio del 2006 pubblicato sulla rivista NeuroReport: una più alta soglia del dolore significa maggiore resistenza fisica che si traduce in una prestazione migliore.

Un secondo studio del 2009, pubblicato sullo Scandinavian Journal of Medicine and Science in Sports, ha condotto un esperimento e confrontato le onde cerebrali di atleti professionisti con quelle di soggetti praticanti la meditazione trascendentale. I ricercatori hanno trovato alcune somiglianze nel funzionamento del cervello in entrambi i gruppi. Ciò non significa che chi pratica questo tipo di meditazione arrivi a diventare uno sportivo di alto livello, ma che è possibile sviluppare tratti comuni con i migliori atleti e quindi avere prestazioni fisiche elevate che possono tradursi con il tempo e l’allenamento costante in professionismo.

Abbassa il Rischio di Malattie Cardiache e Ictus

Lo abbiamo accennato nei paragrafi precedenti, la meditazione trascendentale può abbassare la pressione sanguigna e diminuire il rischio di infarti e ictus. Lo conferma la scienza con uno studio datato 2012 pubblicato sulla rivista Circulation che spiega come la pratica rafforzi la comunicazione tra le diverse parti del cervello, riducendo così il rischio di Alzheimer.

Migliora la Produttività sul Lavoro

Numerose ricerche dimostrano che praticare con regolarità la meditazione trascendentale migliora la produttività e la creatività. Quindi, se state combattendo da molto alla ricerca di una soluzione per un problema sul lavoro o se avete bisogno di scovare nuove idee per un vostro progetto, prendersi il tempo di meditare ogni giorno può certamente contribuire a dare alla mente quella chiarezza di cui avete bisogno per abbattere quelle barriere mentali che vi impediscono di vedere la soluzione.

Aiuta a Perdere Peso

No, la meditazione trascendentale non può sostituirsi a una dieta equilibrata e al sano esercizio fisico. Quello che può fare, però, è offrire un degno supporto per aiutarvi a dimagrire. Come? Diminuisce i livelli di stress. In questo modo, si annulla la tentazione di cibo e il corpo non produrrà cortisolo (l’ormone dello stress), colpevole di rendere difficoltosa la perdita di peso.

Meditare con la pratica trascendentale aiuta a ridurre il desiderio di cibo, bilanciando lo stato fisico e mentale. In parole più semplici, si è più in sintonia con proprio corpo e si riesce a comprendere subito di che cosa ha bisogno, evitando di buttarsi a capofitto su quel barattolo di gelato, così invitante ma anche così dannoso per chi vuole dimagrire. Con il tempo si imparerà a distinguere tra il vero senso di appetito e la fame nervosa.

Migliora le Relazioni Sociali

Dai rapporti familiari agli amici ai colleghi di lavoro. La meditazione trascendentale contribuisce a rafforzare le relazioni sociali. Conosciamo bene la sua grande capacità di combattere la depressione e lo stress, ma qui c’è molto di più.

Uno studio pubblicato sull’Academy of Management Journal ha rilevato che i meditatori trascendentali apprezzano il prossimo più delle persone che non meditano. La particolare forma di meditazione rafforza le connessioni sinaptiche del cervello e aiuta a essere una persona paziente e un migliore ascoltatore. In sintesi, permette di scoprire il valore degli altri, migliorando di conseguenza le relazioni con il prossimo, chiunque esso sia.

La Meditazione Trascendentale fa Ringiovanire

Anche in questo caso non si tratta di arti magiche, non vi è alcun modo per invertire il processo di invecchiamento. Ma quello che può fare la meditazione trascendentale è portare le funzioni del corpo ai livelli di un modello di diversi anni più giovane rispetto all’età cronologica.

Lo spieghiamo meglio con una ricerca scientifica pubblicata sul Journal of Neuroscience che ha dimostrato come i soggetti con un’età media di 50 anni che hanno praticato la meditazione trascendentale per un periodo superiore ai 5 anni, hanno un’età biologica di 12 anni più giovane rispetto alla loro età cronologica. Un esempio pratico? Un meditatore di 55 anni di età ha una fisiologia di una persona di 43 anni.

Quanto Costa e Come Funziona un Corso?

Il prezzo della meditazione trascendentale varia da Paese e Paese, ma di solito raggiunge le centinaia di euro se non le migliaia. In Italia il sito ufficiale mette a disposizione due tipologie di borse di studio per studenti e disoccupati che, però, portano comunque il costo sui 350-500 euro. La cifra intera del corso si aggira sui 1.800 euro.

Sì, una tecnica di meditazione molto costosa ma ci sono dei motivi seri che incidono sul costo della pratica. Si tratta di un investimento utile che migliora la qualità della vita. Ecco perché.

La meditazione trascendentale, se praticata con regolarità, porta la mente e il corpo in uno stato di calma e saggezza naturale. E la calma ha un effetto ben collaudato sul sistema nervoso, gli permette di stabilirsi in uno stato di profondo riposo. Questo si traduce in automatico con bassi livelli di stress e una vita più serena.

Grazie a questa pratica meditativa, si inizia a sentirsi sempre più a proprio agio con se stessi (corpo e psiche) e spariscono le preoccupazioni riguardo ai molteplici progetti personali e ai piccoli grandi problemi della vita. Tutto tende a stare in equilibrio. E come la scienza ha ampiamente dimostrato, la meditazione trascendentale ha un forte impatto positivo sulla pressione sanguigna, sul sistema immunitario, sulle abitudini alimentari, su un buon riposo notturno, ecc.

Il benessere arriva come la nevrosi quotidiana inizia a diminuire. Di conseguenza, la mente sarà naturalmente più aperta, chiara e penetrante. Con la meditazione trascendentale gli artisti sono più creativi, gli studenti più capaci e più esigenti, gli uomini d’affari prenderanno decisioni più intelligenti e gli sportivi raggiungono il loro pieno potenziale. E tutto questo non lo diciamo noi, ma un centinaio di storie e testimonianze, nonché moltissime ricerche scientifiche condotte da istituti di estrema rilevanza.

E in tutto questo non vi è nulla di mistico, magico o religioso. Ma è un processo che passa soltanto dalla nostra mente.

Come si Pratica?

meditazione trascendentale corsoEsatto, la meditazione trascendentale non è una religione o una filosofia, non richiede alcuna modifica dello stile di vita. Ma a differenza di altre forme di meditazione, è una tecnica che richiede un corso di determinati passaggi accompagnati da un insegnante certificato. Non è possibile studiarla, impararla e praticarla da sé: occorre essere guidati da un professionista provvisto di certificazione.

L’insegnante presenterà informazioni di carattere generico sulla tecnica meditativa e sui suoi effetti nel corso di una conferenza introduttiva di 60 minuti la quale sarà poi seguita da una seconda di 45 minuti in cui verranno fornite informazioni specifiche. Le persone interessate a imparare la meditazione trascendentale sosterranno poi un colloquio che durerà dai 10 ai 15 minuti e da 2 ore di formazione personale. A seguito di una breve cerimonia, verrà fornito un mantra che non dovrà essere divulgato.

Seguiranno tre giorni con una o 2 ore di formazione. In queste sessioni l’insegnante spiegherà la tecnica in modo dettagliato, correggerà gli errori e fornirà informazioni sui vantaggi della pratica regolare. Nel corso dei mesi successivi, il professionista incontrerà i meditatori con regolarità per impostare la tecnica corretta.

Imparato come meditare, si pratica due volte al giorno per 15-20 minuti. Di solito si medita una volta al mattino prima di fare colazione e una volta la sera prima di cena.

Non viene richiesto alcuno sforzo fisico né contemplazione. Invece, viene detto di respirare normalmente e di concentrare l’attenzione sul mantra.

Per concludere, la meditazione trascendentale è la forma meditativa più studiata dalla scienza con benefici dimostrati per il corpo e per la mente. È bene dichiarare, però, che alcuni rapporti suggeriscono che questa pratica può causare un peggioramento dei sintomi in persone affette da determinate condizioni psichiatriche e può produrre una sensazione di disorientamento e stati d’ansia. Alcuni esperti ritengono, tuttavia, che la meditazione trascendentale aiuta effettivamente a combattere l’ansia. Il consiglio è quindi quello di consultare il proprio medico di base in caso di condizione mentale esistente, prima di cominciare il percorso meditativo. Infine, fate sapere al vostro insegnante di corso le vostre condizioni di salute: deve saperlo per potervi guidare al meglio.